È raccomandato cambiare il nome dopo l’entrata nell’Islam?

È raccomandato cambiare il nome dopo l’entrata nell’Islam?

La norma generale è che il Musulmano conservi il suo nome originale, anche dopo essere entrato nell’Islam. All’epoca del Profeta i Compagni (Allah sia soddisfatto di loro) che si convertivano non erano soliti cambiare nome. Molti fra quanti si convertirono mantennero i loro nomi non arabi, ad eccezione di quei nomi che avevano un brutto significato, in tal caso cambiarono il proprio nome.

È necessario cambiare il nome nei seguenti casi:

  1. Se il nome esprime il concetto di adorazione verso altri che Allah o è contrario alla fede:

Come quanti si chiamano: Abdulmasih (“Servitore del Messia”) oppure Abdunnabi (“Servitore del Profeta”) o simili. Oppure quando il significato del nome contrasta la religione come Shanuda, che significa: “Figlio di Allah”: gloria ad Allah! Egli è ben al di sopra di questo.

Ogni nome che è proprio alle caratteristiche di Allah l’Altissimo:

Come quando il servitore si assume alcune delle caratteristiche di Allah l’Onnipotente; come per esempio chi si fregia dell’appellativo: “il re dei re” o simili.

  1. Ogni nome che reca un brutto significato, riprovevole e inaccettabile per le persone dai sani valori morali

Allah ci ha vietato le cose brutte e riprovevoli nei cibi e nelle bevande ed in ogni aspetto della vita, quindi l’Islam non tollera questo tipo di nomi. Ha detto l’Altissimo: {Com’è brutto un cattivo nome rivolto a chi è credente} (Corano 49, 11).

 

È raccomandato cambiare il nome:

Se il nuovo nome che si intende assumere è uno dei nomi che Allah ama come ‘Abdullah o ‘Abdurrahman o nomi simili in cui è espressa l’idea della servitudine ad Allah. Tali nomi sono raccomandati, ma non costituiscono una condizione per entrare nell’Islam.

  • È comunque consentito cambiare nome, anche senza un motivo preciso; come chi vuole cambiare il proprio nome in un nome arabo. Tuttavia questo non è raccomandato né è legato all’adesione all’Islam.
  • Il significato del nome contravviene alla religione ed alla fede?
    • Sì => tale nome deve essere cambiato.
    • No => Il nome ha un particolare significato religioso presso non Musulmani oppure è usato notoriamente da fedeli di una religione diversa dall’Islam?
      • Sì => Tale nome deve essere cambiato a protezione della propria fede e per evitare ogni forma di imitazione
      • No => Il nome ha qualche significato offensivo?
        • Sì => è meglio cambiarlo con un altro più bello e consono al fatto che una persona ha abbaracciato l’Islam
        • No => Se non ha alcuno dei significati soprammenzionati, non è necessario cambiarlo; nei primi tempi dell’Islam molti Musulmani mantennero i loro nomi non arabi. È comunque lecito cambiare il proprio nome anche senza un particolare motivo; in tal caso è raccomandabile utilizzare uno dei nomi che Allah ama, come Abdullah o Abdurrahman.