Categorie di donne rispetto ad un uomo

Categorie di donne rispetto ad un uomo:

Ci sono diverse categorie di donne:

  1. La moglie: L’uomo ha il diritto di guardare e godere della compagnia di sua moglie come desidera, come pure la donna gode dello stesso diritto. Allah ha definito il marito come vestito di sua moglie e la moglie vestito di suo marito: meravigliosa immagine di un’unione fisica, sentimentale e mentale. Ha detto l’Altissimo: {Esse sono una veste per voi e voi siete una veste per loro} (Corano 2, 187). Cfr. p.211
  2. La donna che non può sposare: È ogni donna con cui un uomo non può mai contrarre matrimonio. Esistono a tal proposito varie categorie:
1 Sua mamma, sua nonna materna o paterna e ascendenti
2 Sua figlia o la figlia di suo figlio o la figlia di sua figlia e discendenti
3 La sorella da ambo i genitori o da uno fra i due
4 La zia paterna o la zia del patrigno, come pure la zia del padre e quella della madre
5 La zia materna o la zia della matrigna, come pure la zia del padre e quella della madre
6 La figlia del fratello o del fratellastro e discendenti
7 La figlia della sorella o della sorellastra e discendenti
8 La madre della moglie (tanto che sia ancora sposato con lei o divorziato da lei) e sua nonna
9 La figlia della moglie nata da precedente matrimonio
10 La moglie del figlio e discendenti
11 La moglie del padre e ascendenti
12 La mamma di latte che lo ha allattato nei primi due anni di vita per almeno cinque volte fino a sazietà.
13 La sorella dalla mamma di latte ed ogni altra persona legata a lui dall’allattamento in quanto ciò crea lo stesso impedimento dato dal legame di sangue.
  1. La donna con cui non ha alcun tipo di parentela:

È la donna con cui non esiste alcun vincolo. Può essere tra la cerchia parentale, come la cugina materna o paterna o la moglie del fratello (dopo il suo divorzio o la sua morte); oppure al di fuori della cerchia parentale.

Ogni giorno purtroppo notizie e statistiche parlano di casi di stupri e relazioni sessuali illecite che provocano la distruzione di famiglie e società lontane dalla legge divina.

L’Islam ha messo tali regole a proposito del legame fra la donna e l’uomo per proteggere la dignità di entrambi e chiudere le porte a Satana, contro le sue tentazioni nei confronti dell’essere umano. Chi ha creato l’essere umano conosce meglio di chiunque altro quel che gli è più utile, come ha detto l’Altissimo: {Non conoscerebbe ciò che Egli stesso ha creato, quando Egli è il Perspicace, il Ben informato?} (Corano 67, 14).