L’Islam – religione della moderazione

L’Islam: religione della moderazione

L’Islam è la religione dell’equilibrio, che evita tanto lassismo e negligenza quanto estremismo e fanatismo; questo si manifesta in ogni principio della religione ed anche negli atti di culto.

Questo insegnamento divino alla moderazione è diretto al Messaggero (pace e benedizioni di Allah su di lui), ai suoi compagni ed a tutti i credenti; esso si realizza tramite due fattori:

 

La pratica dei precetti religiosi ed il profondo rispetto dei comandamenti divini

Il rifiuto dell’estremismo, degli eccessi e della tirannia

Ha detto l’Altissimo: {Sii dunque retto come ti è stato ordinato, tu e coloro che si sono convertiti insieme con te. Non prevaricate, ché Egli osserva quel che fate} (Corano 11, 112)

Allah esorta a praticare la religione in modo corretto, senza eccessi ed esagerazioni.

Allorché il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) insegnava ai suoi compagni alcuni riti del pellegrinaggio, li mise in guardia dalle esagerazioni nella religione, spiegando che questa fu la causa della rovina di alcuni gruppi nel passato. Disse: “Guardatevi dall’estremismo nella religione: è l’esagerazione che ha portato alla rovina quelli che vennero prima di voi” (Ibn Majah, 3029).

Il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha chiarito l’essenza del messaggio divino che ha portato, spiegando che questo non impone agli uomini più di quanto essi possano sopportare; anzi, tale messaggio contiene insegnamenti di saggezza e che intendono facilitare la vita del credente. Disse: “In verità Allah non mi ha inviato per costringere né affliggere, ma per insegnare con saggezza e rendere le cose facili” (Muslim, 1478).