La gratitudine per essere stati guidati all’Islam e per il pentimento

La gratitudine per essere stati guidati all’Islam e per il pentimento

Tra quanto di più grande possa fare il Musulmano per ringraziare Allah del dono del pentimento e della guida all’Islam, vi è:

  1. Rimanere saldo nella religione e sopportare le tribolazioni conseguenti:

Chi possiede un tesoro prezioso lo vuole certamente proteggere affinchè non sia preda di delinquenti e ladri e non subisca alcun danno; l’Islam è il più grande dono per tutta l’umanità: non è un’ideologia, né un’identità che si assume quando fa comodo. L’Islam è invece una religione che riguarda ogni aspetto della vita; per questo Allah l’Altissimo ordina al Suo Messaggero di rimanere saldo nella pratica dell’Islam e nel seguire la guida del Corano senza compromessi, perché è questa la retta via: {Aderisci con forza a quel che ti è stato rivelato: Tu sei sulla retta via} (Corano 43, 43).

Il Musulmano che affronta qualche prova, dopo la sua conversione all’Islam, non deve rattristarsi; infatti è Allah che ha stabilito di sottoporrci alle prove. Quelli che furono migliori di noi subirono prove terribili, ma resistettero con pazienza e sforzo: quelli furono i profeti, di cui Allah ci narra le storie di come vennero messi alla prova dai parenti prima ancora che dagli estranei, senza che si disperassero per quanto li colpiva sulla via di Allah, quindi non cambiarono né desistettero. Allah ci mette infatti alla prova per testare la sincerità della nostra fede e la forza della nostra convinzione. Sii dunque all’altezza di questo esame e afferrati saldo a questa religione; invoca Allah come era solito fare il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui), ripetendo spesso: Ya Muqallibal qulubi thabbit qalbi ‘ala dinik (“O Tu Che muovi i cuori, rendi saldo il mio cuore nella Tua religione”) (Tirmidhi 2140).

A tal riguardo dice Allah il Benedetto, l’Altissimo: {Credono forse gli uomini che li si lascerà dire: “Noi crediamo”, senza metterli alla prova? Già mettemmo alla prova coloro che li precedettero. Allah conosce perfettamente coloro che dicono la verità e conosce perfettamente i bugiardi} (Corano 29, 2-3).

  1. Lo sforzo nell’invito all’Islam con la saggezza e la buona parola:

Questo è uno dei modi migliori per ringraziare Allah di averci guidato all’Islam ed al tempo stesso è tra i mezzi più efficaci per mantenere salda la nostra fede. Chi si salva da una grave malattia ed il suo corpo guarisce da un morbo che l’ha lungamente provato, reso debole, rovinato i suoi giorni e le sue notti, fino a che ha trovato la giusta medicina, certamente costui vorrà far conoscere a tutti questa medicina, particolarmente ai suoi parenti, alla sua famiglia ed a quanti più ama. È questo ciò di cui tratteremo nel prossimo capitolo.