Non c’è posto nell’Islam per la lotta fra i sessi

Dal punto di vista islamico la relazione tra uomo e donna è una relazione di complementarietà; ognuno copre i difetti dell’altro per costruire insieme una società islamica.

Non c’è posto nell’Islam per la lotta fra i sessi :

La lotta fra uomo e donna ha visto l’uomo prevalere in alcune società pagane oppure la donna ribellarsi ed abbandonare le sue predisposizioni naturali, come avviene in altre società lontane dalle norme divine.

Ciò non può avvenire se non dopo l’allontanamento dalla via divina, come affermato dalll’Altissimo: {Non invidiate l’eccellenza che Allah ha dato a qualcuno di voi rispetto ad altri: gli uomini avranno ciò che si saranno meritati e le donne avranno ciò che si saranno meritate. Chiedete ad Allah la Sua grazia} (Corano 4, 32). Tanto l’uomo che la donna hanno proprie specificità e ruoli ed entrambi hanno la stessa dignità. Entrambi cercano i favori di Allah e la Sua soddisfazione. La legge divina non privilegia l’uomo né privilegia la donna, ma promuove l’essere umano e la società islamica.

Nella società islamica non vi è dunque posto per la lotta fra i due sessi né per la competizione fra di loro per i beni terreni; non è necessaria la lotta di uno contro l’altra, né il mutuo sfruttamento, né le reciproche critiche.

Tutto ciò non ha fondamento nell’Islam e mostra una scarsa comprensione della Rivelazione islamica e del ruolo dei due sessi. Sia l’uomo che la donna devono invece implorare Allah di accordare loro i Suoi benefici.