Pratiche conformi alla natura umana (sunanul fitrah)

Pratiche conformi alla natura umana (sunanul fitrah)

Cosa si intende per pratiche conformi alla natura umana (sunanul fitrah)?

 L’Islam incoraggia ogni Musulmano a mantenere una bella apparenza.

Sono quelle attitudini conformi alla natura che Allah ha attribuito agli esseri umani e che il Musulmano perfeziona per ottenere l’aspetto migliore e le più belle sembianze. L’Islam infatti raccomanda la cura personale del proprio corpo e aspetto, affinchè possa unire la bellezza interiore e quella esteriore.

Ha detto il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui): “Sono cinque le cose che fanno parte dell’intima natura umana: la circoncisione, radere i peli pubici, accorciare i baffi, tagliare le unghie, radere i peli sotto le ascelle” (Bukhari 5552, Muslim 257).

La circoncisione: è la rimozione di parte della pelle del glande (detta prepuzio) nell’organo genitale maschile. Di solito tale rimozione avviene pochi giorni dopo la nascita.

È un atto raccomandato e facente parte delle pratiche conformi alla natura umana (fitrah) maschile. La circoncisione ha anche molti vantaggi per la salute. Tuttavia non è una condizione per entrare nell’Islam, né il Musulmano pecca se rifiuta la circoncisione per paura od altro.

La rasatura o rimozione dei peli pubici.

L’accorciamento dei baffi. Tenere i baffi è permesso ma non raccomandabile. Se il Musulmano intende lasciarli, non deve tuttavia farli allungare eccessivamente, anzi deve tenerli corti.

L’Islam invece raccomanda agli uomini di lasciar crescere la barba, senza tagliarla.

Questo in ossequio alla sunnah del Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui).

Tagliare le unghie. Il Musulmano deve tenere sotto controllo le sue unghie, tagliandole quando serve, per evitare che accumulino sporcizia.

Rasatura dei peli sotto le ascelle. Così facendo il Musulmano si mantiene pulito ed evita il cattivo odore ascellare.