Rango del buon comportamento nell’Islam

Rango del buon comportamento nell’Islam

  1. È tra le finalità principali della missione del Profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) per l’umanità

Ha detto l’Altissimo: {Egli è Colui Che ha inviato tra gli illetterati un Messaggero della loro gente, che recita i Suoi versetti, li purifica} (Corano 62, 2). Allah ha dunque beneficiato i credenti inviando loro il Suo Messaggero per insegnare loro il Corano e purificarli: si tratta della purificazione del cuore da ogni forma di politeismo e da ogni comportamento ignobile, come il rancore e l’invidia; la purificazione riguarda inoltre tanto le parole che gli atti. Il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha detto in modo inequivocabile: “In verità sono stato inviato per perfezionare il nobile comportamento” (Bayhaqi 21301). Dunque fra i motivi principali della missione profetica vi è la purificazione e l’elevazione dei comportamenti individuali e collettivi.

  1. È parte essenziale della fede e del credo:

La prima rivelazione al Profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui) avvenne nella grotta di Hira, alla Mecca. E una delle finalità più importanti della sua missione fu il perfezionamento della moralità.

Venne chiesto al Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui): “Qual è il credente con la fede più alta? Rispose: “È quello dal comportamento migliore” (Tirmidhi 1162, Abu Dawud 4682).

Allah ha definito la fede come “fare il bene”. Ha detto l’Altissimo: {Fare il bene non consiste nel volgere i volti verso l’Oriente e l’Occidente, ma nel credere in Allah e nell’Ultimo Giorno, negli Angeli, nel Libro e nei Profeti …} (Corano 2, 177). Il bene (birr) è un nome collettivo che include diverse opere buone, frutto del buon comportamento, delle buone parole e delle buone azioni. Per questo il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha detto: “Fare il bene è comportarsi bene” (Muslim 2553).

Tale fatto è palesato ancor più nella sentenza del Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui): “La fede ha oltre sessanta livelli: il più alto è rappresentato dalle parole: La ilaha illa Allah (“Non c’è altra divinità all’infuori di Allah”), il più basso è costituito dal rimuovere qualunque cosa d’intralcio dalla strada. Il pudore è un livello della fede” (Muslim 35).

  1. È legato ad ogni tipo di devozione:

Per ognuno degli atti di devozione comandati da Allah si trova che è legato ad un obiettivo di miglioramento del carattere o del comportamento individuale e collettivo. Gli esempi a tal proposito sono numerosi; tra questi:

La preghiera (salah): {Esegui la preghiera. In verità la preghiera preserva dalla turpitudine e da ciò che è riprovevole} (Corano 29, 45).

L’elemosina rituale (zakah): {Preleva dai loro beni un’elemosina, tramite la quale li purifichi e li mondi} (Corano 9, 103). Nonostante l’elemosina rituale sia un atto di condivisione e di bene verso gli altri, essa agisce allo stesso tempo nel senso di educare e purificare se stessi dai cattivi comportamenti.

Il digiuno: {O voi che credete, vi è prescritto il digiuno come era stato prescritto a coloro che vi hanno preceduto, affinché diveniate timorati [di Allah]} (Corano 2, 183). Per timore di Allah si deve intendere la coscienza di trovarsi sempre dinanzi ad Allah e quindi ciò deve riflettersi nell’eseguire i Suoi comandi e tenersi lontani da quel che ha vietato. A proposito del significato del digiuno, il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha detto: “Chi non abbandona la maldicenza ed il comportamento ad essa legato, Allah non ha bisogno che costui abbandoni cibo e bevande” (Bukhari 1804). Dunque chi digiuna senza che il digiuno influisca sul suo carattere e comportamento con gli altri, non realizza il vero scopo del digiuno.

  1. Gli eccelsi benefici e l’enorme ricompensa che Allah ha stabilito per il buon comportamento:

Sono numerose le prove, dal Corano e dalla sunnah, che testimoniano di tali benefici; tra queste:

  • Il buon comportamento è l’azione che più peserà sulla bilancia delle buone azioni nel Giorno del Giudizio

Ha detto il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui): “Sulla bilancia del Giorno del Giudizio non ci sarà nulla di più pesante del buon comportamento; in verità chi ha avuto un buon comportamento otterrà il livello di quanti digiunavano e pregavano [intensamente]” (Tirmidhi 2003).

  • Il buon comportamento è tra i mezzi maggiori per entrare in Paradiso

Ha detto il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui): “Quel che più fa entrare una persona in Paradiso è il timore di Allah ed il buon comportamento” (Tirmidhi 2004, Ibn Majah 4246).

  • Chi ha un buon carattere e comportamento sarà vicino al Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) nel Giorno della Resurrezione;

Come ha detto il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui): “In verità quelli che più amo fra voi e che più mi saranno vicini nel Giorno della Resurrezione sono quelli dal comportamento migliore” (Tirmidhi 2018).

  • Il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha confermato e garantito il più alto grado del Paradiso a chi ha buon carattere e comportamento.

Ha detto il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui): “Garantisco una dimora nella periferia del Paradiso a chi smette una discussione pur avendo ragione, ed una dimora nel centro del Paradiso a chi abbandona la bugia fosse pure per scherzo, e una dimora nel più alto grado del Paradiso a chi ha un buon comportamento” (Abu Dawud 4800).

 Il buon comportamento è considerato da Allah tra le maggiori opere buone e procura alla persona pace e felicità .